Regione Veneto

Ufficio stato civile

Ufficio stato civile
Si trova presso la Sede Comunale Piazza F.Alberti, 1 – Piano terra a destra

CITTADINANZA
L’Ufficio Cittadinanza presso lo Stato Civile iscrive o trascrive gli atti relativi all’acquisto, perdita o riacquisto della cittadinanza italiana, conservandone i relativi registri. Le istanze di acquisto della cittadinanza italiana da parte dei cittadini stranieri vanno presentate al locale Ufficio Territoriale del Governo.
In seguito al conferimento della cittadinanza italiana, i verbali di giuramento vengono ricevuti dall’Ufficio di Stato Civile presso i Servizi Demografici.
DENUNCIA DI NASCITA
La dichiarazione di nascita deve essere resa da uno dei genitori, da un procuratore speciale, ovvero dal medico o dalla ostetrica o da altra persona che ha assistito al parto: Nel caso di genitori non coniugati è necessaria la presenza di entrambi. Successivamente alla dichiarazione di nascita l’Ufficio provvede al rilascio del codice fiscale al neonato.
COME FARE
Il/I dichiarante/i deve/ono essere munito/i di valido documento di riconoscimento ed attestazione di nascita rilasciata dal centro di nascita dell’ospedale o casa di cura ove è avvenuto l’evento.
La dichiarazione di nascita può essere resa:
entro 10 giorni presso l’Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza dei genitori. Qualora gli stessi avessero distinte residenze, la dichiarazione è resa nel Comune di residenza della madre per la successiva iscrizione anagrafica del figlio;
entro 10 giorni presso l’Ufficio di Stato Civile del Comune in cui è avvenuta la nascita;
entro 3 giorni presso la Direzione Sanitaria dell’Ospedale o Casa di Cura in cui è avvenuta la nascita.
MATRIMONIO – PUBBLICAZIONI
Le pubblicazioni effettuate nel Comune riguardano il matrimonio civile o concordatario (religioso con effetti civili): devono rimanere esposte presso la porta della Casa Comunale almeno per otto giorni. Il matrimonio potrà essere celebrato entro 180 giorni dalla pubblicazione.
COME FARE
La procedura deve essere attivata presso l’Ufficio di Stato Civile su richiesta dei futuri sposi maggiorenni, di cui uno di essi residente nel Comune.
I minori di età non possono contrarre matrimonio. Il Tribunale per i Minorenni, con decreto emesso in Camera di Consiglio, può ammettere al matrimonio chi abbia compiuto sedici anni.
I cittadini stranieri devono presentare il “nulla osta” o certificato di capacità matrimoniale (art. 116 C.C.), rilasciato dal Consolato o dall’Ambasciata competente, nonché del documento di nascita del proprio paese di origine, con la traduzione in italiano effettuata dallo stesso Consolato o da un perito traduttore qualora non sia rilasciato su modello internazionale.
MATRIMONIO CIVILE
Per la celebrazione dei matrimoni civili:
Il giorno viene concordato con l’Ufficio di Stato Civile, può essere scelto comunque durante l’orario d’ufficio settimanale, compreso il sabato (ad esclusione dei giorni festivi).
Sede: I matrimoni sono celebrati presso la sede municipale (Piazza F. Alberti, 1), oppure al Centro Culturale “Il Borgo” – Santa Maria di Veggiano la data deve essere concordata con l’Ufficio Anagrafe.
DENUNCIA DI MORTE
Nel caso in cui il decesso avvenga in casa la denuncia è fatta, non oltre le ventiquattro ore dal decesso, da uno dei congiunti o da una persona convivente con il defunto o da un loro delegato, o da persona informata del decesso.
Non si può far luogo ad inumazione o tumulazione senza la preventiva autorizzazione dell’Ufficiale di Stato Civile.
Per la sepoltura si fa riferimento al vigente Regolamento di Polizia Mortuaria.
Orari apertura al pubblico e contatti
torna all'inizio del contenuto